Logo Comune
Istituto Comprensivo
Gaetano Donizetti
Pollena Trocchia (Na)
  • Seguici su:

Presentazione

L’istituto comprensivo Gaetano Donizetti si connota come scuola della persona.

PROMUOVE: l’integrità della persona umana di ogni alunno per prepararlo ad affrontare la vita in tutte le sue dimensioni.

TRACCIA: le competenze attese da un preadolescente dopo otto anni di esercizio del diritto/ dovere all’istruzione e formazione.

ESPLICITA: ciò che ogni studente alla fine della scuola secondaria deve sapere (conoscenze disciplinari e extradisciplinari) e fare ( abilità operative e professionali) per essere (uomo e cittadino).

IDENTITA’

Il ragazzo alla fine del Primo segmento di Istruzione:

  • Deve aver maturato una propria identità, cioè deve aver acquisito gli strumenti di giudizio adatti per valutare se stesso, le proprie azioni e i comportamenti umani e sociali alla luce dei valori sociali che ispirano la Convivenza Civile.
  • Deve saper interagire positivamente con gli altri e con l’ambiente scoprendo le difficoltà ma anche le necessità dell’ascolto delle ragioni degli altri, del rispetto, della tolleranza, della cooperazione e della solidarietà.
  • Deve avviarsi a divenire capace di elaborare un proprio progetto di vita che attua con l’aiuto delle varie organizzazioni sociali e territoriali.

STRUMENTI CULTURALI

Tali competenze si concretizzano nelle conoscenze disciplinari e interdisciplinari ed extradisciplinari che si esercitano nelle abilità:

ABILITA’ COGNITIVE

Lettura: tecnica, comprensione, comunicazione, confronto, espressione

Scrittura: tecnica, evoluzione, comunicazione, confronto, espressione

Comunicazione interpersonale: musica, pittura, scultura, cinema, teatro, internet

Antropologia: orientamento nello spazio e nel tempo , confronti tra realtà storiche-geografiche diverse, civiltà europea

Matematica e Scienze: aritmetica, geometria, linguaggio matematico, tecnologia, informatica, concetti scientifici, universo animale, universo vegetale

ABILITA’ METACOGNITIVE

metodo di studio – capacità di affrontare e risolvere problemi matematici – autoregolazione (capacità di riflessione critica sulle abilità di metacognizione)

ABILITA’ RELAZIONALI – MOTIVAZIONALI

educazione alla cittadinanza – educazione all’affettività – educazione stradale – educazione alimentare –

educazione alla salute – educazione ambientale – religione cattolica.

CONVIVENZA CIVILE

Le educazioni relative alle abilità relazionali e motivazionali costituiscono un nuovo ambito concettuale : la Convivenza Civile.

Negli ultimi anni, col delinearsi di un mondo del lavoro radicalmente modificato rispetto al passato, la nozione di competenza ha assunto un ruolo centrale nell’educazione scolastica, nella formazione professionale e nella gestione delle risorse umane. Si è oggi sempre più alla ricerca di professionisti in grado di intervenire in contesti complessi, che sappiano far fronte a problemi non ben definiti, a volte contraddittori  e spesso completamente nuovi. Il concetto di competenza, quindi, appare strettamente connesso alla capacità di padroneggiare situazioni complesse.

Per definizione, la competenza supera il livello delle conoscenze e delle abilità e mostra come queste possano essere applicate in modo adeguato ai contesti reali. Il termine è diventato sempre più importante ed attrattivo poiché viene immediatamente associato a capacità, qualifiche ed esperienze professionali non semplicemente applicative ma sempre più gestite in forma originale e inedita. Ne deriva che all’apprendimento e all’aggiornamento di conoscenze e abilità va affiancata la capacità di riconoscere, sfruttare e saper trasferire in diversi ambiti le competenze acquisite.

 

COMPETENZE CHIAVE EUROPEE

La finalità della scuola ha come punto di arrivo l’insieme delle competenze descritte nel “Profilo dello studente al termine del primo ciclo di istruzione” e trova i fondamenti normativi negli articoli della Costituzione e nel Quadro delle competenze-chiave per l’apprendimento permanente, definite dal Parlamento Europeo e dal Consiglio dell’Unione europea con le raccomandazioni dell’8 dicembre 2006.

TRADIZIONE CULTURALE

Esperienze e tradizioni delle due istituzioni  hanno costruito l’identità culturale e psicopedagogica dell’istituto comprensivo G.Donizetti e hanno contribuito a delineare nel tempo  una sua precisa identità pedagogico culturale. In particolare:

  • negli anni scolastici 1996/1997/1998 sono stati realizzati progetti anticamorra, dispersione e progetto H contribuendo così a connotare l’istituzione scolastica come luogo d’incontro per l’integrazione;
  • hanno aderito sempre, sin dal 1996, ai Giochi della gioventù conducendo i ragazzi all’avvicinamento della pratica sportiva;
  • nel 1997 ha realizzato in occasione del Natale la grande manifestazione che ha interessato l’intera cittadinanza, il presepe vivente nella scuola;
  • è stata realizzata la partecipazione alla sperimentazione dell’autonomia con il progetto “Start” nell’anno scolastico 1998/99 che prevedeva la ristrutturazione dei curricoli dalla scuola dell’infanzia al primo ciclo di scuola elementare, il riassetto organizzativo scuola materna- scuola elementare all’interno dell’organizzazione funzionale e la ricerca sui sistemi di autovalutazione;
  • è stata realizzata la partecipazione negli anni 1998/1999/2000 al monitoraggio dell’autonomia MPI – IRRSAE – BDP – CEDE;
  • è stata realizzata la partecipazione al progetto MPI – IRRSAE – OR.M.E. negli anni scolastici 1998/1999/2000;
  • è stata realizzata la partecipazione dall’anno scolastico 1999/2000/2001 al progetto MPI – ALICE presso il polo Campania 1per l’ambito organizzativo (organizzazione degli spazi);
  • nell’anno 1999 sono stati realizzati dei laboratori artigianali volti al recupero e all’integrazione di ragazzi “difficili”;
  • nell’anno scolastico 1999/2000 in collaborazione con IRRSAE, Università di Salerno, IRIS, Agenzia Formativa Stoà di Ercolano, è stato costruito il Manuale per la Qualità dell’istituzione scolastica;
  • nell’anno scolastico 1999/2000 è stato organizzato un corso di formazione di 30 h. sui sistemi di qualità e i processi di autovalutazione, per i docenti dell’istituzione scolastica;
  • nel 1999 il gruppo di ricerca dell’istituzione scolastica ha svolto attività di formazione sui sistemi di autovalutazione presso il 1° Circolo di Cercola per n° 16 ore complessive;
  • nell’anno 2000 ha stipulato il Protocollo d’intesa con l’Ente Comunale per la promozione di iniziative culturali aperte sul territorio e in tale ambito ha progettato e istituito la Biblioteca Territoriale (scolastica, extrascolastica, Centro Multimediale);
  • ha realizzato dal 2000 il progetto “ Il Flauto magico” di orchestra per flauti dell’istituto;
  • nell’anno scolastico 2000/2001 ha stipulato un protocollo d’intesa con l’ASL NA4 per la promozione di iniziative aperte sul territorio a favore dell’integrazione degli alunni diversamente abili (Centro di musicoterapia e ricerca sulla sindrome autistica);
  • nell’anno scolastico 2000/2001ha aderito al progetto Qualità dell’IRIS e al programma ministeriale sui sistemi di autovalutazione condotto dal servizio di rilevazione di sistema operante presso il CEDE;
  • ha aderito per il triennio 2000/2001/2002 al progetto “La scuola in rete a Napoli” Ufficio scolastico Provinciale area 1;
  • nell’anno scolastico 2000/2001 l’istituzione scolastica si è costituita quale Ente Promotore culturale stilando uno specifico statuto, per le iniziative aperte al territorio:
  1. a) Centro sportivo con affiliazione CONI (federazione calcetto – danza – pallavolo) – Teatro stabile con accordo di programma con l’ente comunale e convenzione con il Teatro Nuovo di Napoli
  2. b) Centro sperimentale Arti grafiche (bottega d’arte pittorica – laboratorio di arte grafica multimediale e pubblicitaria)
  • nel 2003 ha realizzato il concorso per poesia in collaborazione con la Proloco di Pollena Trocchia:
  • ha partecipato fino all’anno scolastico 2003/2004 al Progetto Pilota per la valutazione degli apprendimenti organizzato dall’Invalsi, attualmente inserito tra le scuole campionate per il sistema di valutazione nazionale;
  • dal 2000 al 2004 ha organizzato iniziative e progetti didattici per la costruzione del curricolo locale in situazione, pubblicando alcuni testi operativi;
  • ha aderito a tutte le proposte di formazione ministeriale organizzando specifici corsi in sede: Monfortic – sperimentazione DM61 e ha altresì intrapreso iniziative di autoformazione relativamente ai contenuti della Riforma del sistema scolastico;
  • ha aderito, nell’anno 2003, alla sperimentazione della riforma degli Ordinamenti scolastici;
  • ha organizzato e realizzato, nell’ultimo triennio, progetti d’istituto sull’educazione ambientale, alla legalità, all’intercultura gemellandosi con la scuola “Notre Dame de la Misericordie” di Kinkala e con il villaggio di Togoville;
  • ha partecipato ai progetti PON programmazione 2000/2006 con progetti PON G.1 e PON formazione adulti;
  • nel 2004 ha organizzato la grande manifestazione di piazza coinvolgendo l’intera cittadinanza, “La scuola in festa” , mostra, fiera e mercato per la solidarietà;
  • ha partecipato ai progetti PON programmazione 2007/2013 realizzando corsi F1, B1, B4, B9, C1;
  • ha organizzato nel 2011 il progetto “Scuola aperta” realizzando un modello di scuola primaria a tempo pieno con l’implementazione della certificazione dei corsi di lingua inglese Trinity e per la patente europea;
  • ha avviato nell’anno 2011 il processo di innovazione metodologico-didattica attraverso l’implementazione della didattica LIM;
  • ha aderito nel 2011 al progetto CAF per i sistemi di autovalutazione europei;
  • nell’anno 2012 ha organizzato il progetto di sperimentazione di continuità metodologico-didattica-curriculare tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria;
  • nell’anno 2012 ha dato avvio alla nascita della band dell’istituto avviando i ragazzi alla conoscenza ed all’uso di diversi strumenti musicali;
  • ha partecipato nel 2012 al concorso teatrale nella città di Agropoli con la propria compagnia teatrale;
  • ha organizzato nel 2012 i laboratori pomeridiani di ceramica, latino, scienze, musica, inglese, francese, fumetto, informatica, attività motorie, teatro;
  • ha dato avvio nel 2012 alle giornate sportive vela, equitazione, trekking etc.;
  • ha organizzato nel 2012 nel ruolo di scuola pilota il progetto F3 per l’inclusione scolastica coordinando le attività con il circolo didattico di San Sebastiano, l’istituto Custra, l’istituto Tognazzi-De Cillis, il comune di Pollena Trocchia, l’associazione Liberi pensieri;
  • nel 2012 ha ottenuto la certificazione CAF di Qualità valida fino al 2015;
  • ha organizzato nel 2013 in collaborazione con la Proloco di Pollena Trocchia, il Ministero delle politiche ambientali e la Lega Ambiente la giornata nazionale “ Puliamo il mondo” che ha interessato l’alveo di Trocchia fino alla briglia borbonica;
  • ha implementato nel 2013 le nuove modalità di comunicazione digitale registro online e pagella online, utilizzando il sistema ARGO.
  • ha organizzato dal 2013 il percorso Cambridge che consente agli alunni di concludere il percorso con docenti madre lingua con l’esame finale del livello KET

 

Top